sec hell hacking security blog local root exploits teknoloji blogu turkish hack blog hack tools

La Metro di Parigi in immagini

Quando non conosciamo un luogo spesso siamo portati a considerarlo esclusivamente come un punto sulla mappa della città, poiché in noi non riesce a suscitare altra immagine. Quando invece viviamo o frequentiamo un luogo, allora nella nostra mente compaiono immagini definite, e riusciamo a tracciarne un identikit, proprio come se fosse una persona in carne ed ossa.

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Alexandre-Dumas

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Champ-de-Mars

Negli anni ’90 l’artista francese Janol Apin ha deciso di impersonificare ogni fermata della Metro di Parigi, traducendo letteralmente il nome della stazione in una immagine. Il progetto “Metropolisson” prevede quindi una serie di fotografie che riprendono ogni banchina della metropolitana in cui gli utenti stessi si trasformano in impersonificazioni del nome. La stazione “Champ de Mars”, campo di Marte, sarà ritratta con un astronauta che aspetta il treno; quella di “Alexandre Dumas” vedrà i tre moschettieri intenti ad incrociare le spade di fianco ai binari.

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Chateau-Deau

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Duroc

La società dei trasporti francese, talmente entusiasta del progetto, ha deciso di riproporlo ai suoi utenti attraverso un concorso, che premia le persone che condividono su Instagram, con l’hastag #instantsvoyageurs, le foto delle loro personali interpretazioni dei nomi delle stazioni; sarà poi proprio l’artista stesso Janol Apin, come giudice assoluto a decretare un vincitore.

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Invalides

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Maison-Blanche

Mi sono chiesta cosa succederebbe se si facesse una cosa simile nella metropolitana di Milano: di sicuro ci sarebbero una schiera di Santi, Agostino, Ambrogio, Babila, mentre Bande Nere e Garibaldi vedrebbero due condottieri; Porta Venezia ospiterebbe uno scenario di gondole e palazzi antichi, e Precotto un banco di surgelati.

Siamo abituati a leggere i nomi delle fermate della metro in modo asettico, dimenticandoci che invece queste ci parlano, ci raccontano qualcosa sulla città e sulle persone che le frequentano.

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Rome1

Janol-Apin-Photograpy-Paris-Metro-Pere-Lachaise1

 

Ph Credit: www.janol-apin.com/photos/metropolisson