Ville galleggianti: design italiano

Dai maestosi yacht extra-lusso definiti “ville galleggianti” a vere e proprie ville galleggianti: Christian Grande, talentuoso e pluripremiato designer di yacht, interior e biciclette, trasporta sul piano della realtà un’immagine iperbolica e con il progetto Abifloat – floating villas lancia un nuovo concetto di stile abitativo, che valorizza il contatto con la natura, promuove il rispetto dell’ambiente e utilizza materiali e soluzioni architettoniche di ultima generazione.

 

Le floating villas, infatti, sono abitazioni la cui principale peculiarità è quella di galleggiare a pelo d’acqua. La classica modalità di ancoraggio della struttura al terreno rappresentata dalle fondamenta è superata da un sistema di galleggianti, costituito da pannelli composti all’esterno da due strati di materiale plastico riciclato e all’interno da uno di materiale naturale alveolato (paglia, sughero e truciolare), che – di fatto – sono ciò che garantisce la stabilità delle ville flottanti. Il sistema di galleggianti, inoltre, è isolato termicamente, è impermeabile e accoglie reti elettriche, idrauliche e compressori per la climatizzazione.

Ogni floating villa si sviluppa da un’unità abitativa di base, che può essere ampliata orizzontalmente o verticalmente (fino a due piani di altezza) grazie a una serie di moduli di raccordo, rappresentati da ponticelli, passerelle, scale e banchine per le barche. Una soluzione architettonica – definita tecnicamente “sistema modulare” – caratterizzata da grande flessibilità, che permette di costruire sia singoli monolocali, che abitazioni di grandi dimensioni, e combinare gli uni e le altre fino a formare veri e propri villaggi galleggianti.

Ecosostenibili, con finiture funzionali e di pregio come teak, pannelli fotovoltaici e lamiera, pensate per vivere in armonia con la natura e godere della sua bellezza, le abifloat di Christian Grande sono altresì mobili, ovvero possono essere smontate e spostate su strada e rotaia oppure possono muoversi autonomamente grazie a un motore elettrico fuori bordo, con elica di prua, collocato nell’unità abitativa di base.